Vittoria 1-0 contro il Cerbara

Virtus Sangiustino – Cerbara 1-0
Virtus Sangiustino: Matteaggi C, Ruggeri Di, Matteggi L, Cignarini, Tori, Lazzerini, Poggini (25st Brondoli), Agri, Ruggeri Da, Belloni, Berradi. A Disp. Fiorucci, Ricci, Zerbini, Pantani, Musliu, Sanchez. All: Andrea Procelli
Cerbara: Morelli, Tavernelli (12st Savini), Moscioni, Surano, Renzini, Briganti, Grilli L, Moni, Maestri (28st Testamigna), Simoncini (17st Monaldi), Veschi E (4s Veschi F). A Disp: Grilli M. All: Roberto Borgo
Arbitro: Matteo Dini di CC
Rete: 9st Berradi
San Giustino: La Virtus Sangiustino vince una gara che per la mole di gioco prodotta avrebbe meritato, ma se guardiamo le azioni da gol poteva finire anche in parità. Il Cerbara non ha disdegnato al compesto di una squadra forse più dotata tecnicamente ma come spesso gli accade si fa sorprendere dalle ripartenze. E questa situazione si è evidenziata maggiormente nella prima frazione di gioco. Siamo al 16 quando in azione offensiva la Virtus perde palla, il Cerbara accelera e al limite dell’area Cignarini commette fallo, la punizione viene calciata da Maestri e Matteaggi Christian respinge. Passano pochi minuti e Moscioni dalla distanza prova la conclusione ed ancora Matteaggi deve intervenire per mettere in corner. Comunque è sempre la Virtus a fare la partita e Ruggeri David pesca Berradi che da buona posizione prova il diagonale ma mette fuori. Tra il minuto 33 ed il minuto 35 due occasioni ancora per il Cerbara capitate sui piedi di Veschi Edoardo sempre respinte da Matteaggi, stasera in grande spolvero. Per il gioco delle coppie tocca a Berradi avere due buone occasioni tra i 37 e 38 minuto: prima prova il diagonale ancora fuori poi riceve da Poggini dopo una bella azione di Ruggeri David ma trova la risposta di Morelli che respinge. La ripresa inizia con uno scatenato Ruggeri Diego che scende a ripetizione sulla fascia destra mettendo al centro diverse palle per i compagni. Prima Berradi sul primo palo mette di poco alto e invece sul secondo incorna in rete per il vantaggio. Le discese di Ruggeri non finiscono, quindi è la volta di Belloni che incrocia di testa senza inquadrare la porta quindi è il fratello David che da posizione defilata calcia altissimo mentre poteva servire i compagni meglio piazzati di lui. La Virtus ha quel punto rallentail gioco ed il Cerbara ha la grandissima occasione per il pareggio: punizione dalla sinistra, Surano mette al centro e Renzini tutto solo colpisce di testa con la palla che finisce sul palo a portiere battuto. È l’ultimo cenno di cronaca per una partita piacevole per 60 minuti e poi che và a spegnersi lentamente.
575181_10201005724847863_106135511_n

Bookmark the permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>