Farinelli espugna San Giustino

Virtus Sangiustino – R.Pitulum Tiberis 0-1
Virtus: Matteaggi C , Ruggeri , Matteaggi L , Baldi , Bottoni , Lazzerini, Bendini (37st Polchi), Poggini (27st Fabbri), Piccini, Belloni (9pt Gennari), Sanchez . A Disp: Boncompagni, Antinori, Tomassini, Ricci. All: Valerio Bendini
R.Pitulum: Savignani, Tiezzi, Lisetti, Minelli, Tempobuono, Bonifazi, Berradi (44st Mariani Michele sv), Patrizi, Ciribilli, Leba (31st Corbucci), Mariani Matteo. A Disp: Cerbella, Censini, Milleri, Hatbe, Bifolchi. All: Marco Farinelli
Arbitro: Vagnetti Jacopo di PG (Borsellini e Minelli di GU)
Rete: 32st Patrizi
Note: Spettatori 100 circa, Recupero pt 1 – st 5, Angoli 4-5, Ammoniti Poggini, Lazzerini, Polchi (VS), Patrizi, Berradi (RPT)

San Giustino: La prima soddisfazione dell’anno di Marco Farinelli, se la toglie proprio in casa sua. Vittoria importante quella della squadra umbertidese che approfitta della giornata storta della formazione di casa e coglie la prima vittoria in campionato. Un gol decisivo di Patrizi viziato da un grave errore di arbitro ed assistente che hanno invertito un fallo laterale, decide il match, ma è stata proprio la squadra giallo-blu quella a crederci di più e alla fine con merito coglie i tre punti. Mister Farinelli conoscendo la squadra di casa cerca di togliere campo e fiato alla squadra giallo-rossa e alla fine ci riesce in talune situazioni anche mettendosi a specchio limitando a pieno le giocate di Lazzerini e compagni, se poi ci mettiamo che la Virtus dopo 9 minuti perde Belloni per infortunio i giochi sono fatti. Nella prima frazione di gioco la Virtus prova a fare la partita senza trovare spazi giusti anche se con Piccini servito da Poggini ha una buona chance ma la sua conclusione finisce sull’esterno del palo. Poi ghiotta occasione per gli ospiti quando Berradi accelera sulla destra cross per Ciribilli che manca di poco l’impatto con la sfera. Quindi ci riprova la Virtus, cross dalla sinistra di Bendini, Ruggeri sul secondo palo rimette al centro per Piccini che tenta la rovesciata, palla colpita debolmente ma Savignani per salvare la sua porta devia in calcio d’angolo. Termina la prima frazione di gioco e si spera che nella ripresa la Virtus cambi marcia ma non è così. Dopo 10 minuti Ciribilli spostato a sinistra trova il numero su Baldi e poi conclude non trovando la porta da posizione defilata. Quindi arrivano i momenti decisivi del match: un errore a centrocampo favorisce Berradi che entra in area e solo davanti a Matteaggi  la sua conclusione viene deviata in corner sul quale lo stesso Berradi direttamente dalla bandierina colpisce la parte esterna del palo. Occasione per la Virtus che in contropiede trova scoperta la difesa ospite ma Fabbri da destra non riesce a mettere al centro per il liberissimo Sanchez e l’azione poi sfuma. Si arriva quindi all’episodio del gol: Lisetti rinvia una palla a centrocampo che colpisce involontariamente Berradi e termina in fallo laterale mentre Berradi manda a quel paese il compagno per avergli calciato addosso il pallone, arbitro e assistente concedono il fallo laterale alla R.Pitulum Tiberis tra le proteste, con le mani Lisetti serve Ciribilli sul quale commette fallo Matteaggi L, sulla punizione calcia Lisetti e sul secondo palo Patrizi colpisce indisturbato di testa ed infila il gol decisivo. Sterile la reazione della  Virtus che non riesce a trovare il bandolo della matassa e solo un colpo di testa di Matteaggi L sulla punizione di Lazzerini che finisce alta sopra la traversa, crea qualche grattacapo alla difesa ospite che comunque controlla e porta a casa i meritati tre punti. Perde quindi posizioni in classifica la Virtus e respira invece la R.Pitulum Tiberis che comunque non ha dimostrato di meritare la posizione di classifica che aveva fino ad oggi. Onore al merito a mister Farinelli che espugna San Giustino e respira, dall’altra parte invece la Virtus deve rimboccarsi le maniche e dopo il bel successo di domenica scorsa ora deve rimettersi sotto a sudare per conquistare punti per non perdere treni importanti ma soprattutto per mettere in cascina quei punti importanti per salvarsi prima possibile e poi giocarsi qualche chance.

Elena Poggini

12189048_416214348570700_3032334059729630313_n

 

Bookmark the permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>