Terza vittoria consecutiva in casa, ma quanta fatica

Virtus Sangiustino – Tavernelle 2-0

Virtus Sangiustino: Matteaggi C , Ruggeri, Matteaggi L, Baldi, Tomassini, Lazzerini, Bendini (10st Bottoni), Poggini (10st Belloni), Gennari, Piccini, Sanchez. A Disp: Boncompagni,piccini Fabbri, Antinori, Alli. All: Valerio Bendini

Tavernelle: Dorillo, Tinarello, Rinaldi, Ntamak, Cottini, Antolini, Fahimi (27st Cesarini), Arcioni, Cerbini (19st Felicino), Khribech, Pimponi (6st Cappuccini). A Disp: Finocchi, Gibbs, Morcellini, Ravanelli. All: Stefano Sargentini

Arbitro: Gialluca Frizza di PG (Tosti e Panfili di GU)

Reti: 6pt Piccini, 14st Ruggeri

Note: Spettatori 100 circa, Recupero 1pt – 4st, Angoli 1-5, Ammoniti Bendini, Gennari, Sanchez (VS), Fahimi, Khribech, Cottini (T).

San Giustino: La Virtus ottiene il sesto risultato utile consecutivo e vola al secondo posto. Questa volta la gara era insidiosa e lo ha dimostrato, con i giallo-rossi che soprattutto nel primo tempo hanno rischiato a più riprese di cogliere il gol del pari che in quel momento sarebbe stato meritato. La differenza nei primi 45 minuti l’anno fatta i due portieri con Matteaggi C che in almeno 3 circostanze ha salvato la propria porta, invece il suo collega Dorillo è stato vittima di un infortunio sul gol del vantaggio locale. Poi nella ripresa la spinta degli ospiti si è affievolita, soprattutto subito il gol del 2-0 che ha definitivamente messo al tappeto la squadra di Sargentini. Andiamo per ordine; passano 6 minuti e la Virtus passa in vantaggio: Piccini riceve palla direttamente da Matteaggi C, va via sulla destra traversone basso verso la porta e Dorillo che và a bloccare la sfera che gli sfugge maldestramente dalle mani finendo in fondo al sacco. Subito la reazione ospite; punizione tagliata di Antolini, sul secondo palo sbuca Arcioni che colpisce a volo e per Matteaggi C c’è il primo miracolo. Pochi istanti dopo, Fahimi dalla destra effettua un cross basso Pimponi prova la deviazione di tacco che viene sporcata da Baldi ed ancora il portiere a salvare in corner. Il forcing degli ospiti non ha tregua: lancio per Fahimi a tu per tu con Matteaggi C che viene scavalcato dal diagonale ma Baldi ad un metro dalla linea di porta libera. Il tempo di sofferenza non termina e se la Virtus si va vedere in avanti con le conclusioni da fuori di Sanchez, Ruggeri e Gennari senza rischi per Dorillo, Matteaggi C compie un altro intervento decisivo su Rinaldi dopo una bella discesa sulla sinistra di quest’ultimo. La ripresa comincia e si spera che la Virtus riesca a controllare meglio visto anche una buona chance per Gennari dopo solo 1 minuto con un diagonale finito a lato sul quale Piccini arriva con un attimo di ritardo. Poi il gol del raddoppio chiude il match: Ruggeri in una azione di rimessa sale palla al piede a dai circa 20 metri lascia partire in tiro che finisce alle spalle di Dorillo scavalcandolo. Il Tavernelle molla anche per le molte energie disperse nel primo tempo e la Virtus potrebbe dilagare in contropiede prima con Piccini dal limite con Dorillo che respinge e poi sempre con Piccini nelle vesti di assist-men che, dopo una bella cavalcata, serve Belloni che conclude sull’esterno della rete quando era solo davanti al portiere ospite.

Elena Poggini

Bookmark the permalink.

Vecchi commenti

  1. e già c'è sempre un ma!

    Ma!…….. 2° posto in classifica, miglior differenza reti il 2-0 non si discute e il portiere è uno degli undici giallo rossi in campo ha fatto solo il suo mestiere come Piccini e Ruggeri che l’anno messa nel sacco.

Rispondi a e già c'è sempre un ma! Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>