Da Lerchi un punto e qualche rimpianto

S.Lorenzo Lerchi – Virtus Sangiustino    1-1

S.Lorenzo Lerchi: Santini, Senesi, Gherardi Al, Marini, Manbrini, Falcinelli (25st Pierucci), Bianchi (28pt Vinciguerra S ), Dini, Bruschi (1st Maestri), Renghi, Cuccolini. A Disp: Scarscelli, Lombardi, Vinciguerra M, Rubechi. All. Stefano Crispoltoni

Virtus Sangiustino: Matteaggi C, Ruggeri, Matteaggi L, Baldi, Bottoni, Lazzerini, Bendini (23st Tomassini), Poggini (18st Fabbri), Gennari, Belloni (31pt Piccini), Sanchez. A Disp: Boncompagni, Antinori, Ricci, Napoletano. All: Valerio Bendini

Arbitro: Davide Giacometti di GU (Isidori e Minelli di PG)

Reti: 13pt Renghi (SLL), 23st Gennari (VS)

Note: Spettatori 150 circa, recupero pt 1 – st 5, Angoli 0-7, Espulso per doppia ammonizione 32st Senesi (SLL), Ammoniti: Bruschi e Renghi (SLL), Baldi (VS).

Lerchi: Finisce 1-1 una gara che i locali hanno avuto in mano per 25 minuti ma poi sono stati gli ospiti della Virtus a prendere il pallino in mano e sovrastare il Lerchi in lungo ed in largo sfiorando la vittoria. Assenze importanti da una e dall’altra parte con i locali che fanno a meno di Pasqui, Mazzoni, Gherardi Au e Biccheri e dopo 25 minuti anche Bianchi deve lasciare il campo come Bruschi al termine del primo tempo, mentre Gruda e Cipriani dall’altra con Belloni che lascia il campo dopo 30 minuti. Insomma squadre rattoppate ma alla fine ci sono sembrate più importanti quelle del Lerchi mentre in casa Virtus dopo un inizio chok hanno preso le misure e sopperito alla grande. Nei primi minuti i locali non lasciano scampo ai giallo-rossi e sfiorano il vantaggio con Bruschi abile a scattare alle spalle di Bottoni sul lancio millemetrico di Renghi, ma la conclusione dell’attaccante di casa finisce a lato. Passano due minuti ed i locali passano in vantaggio: Bruschi apre per Dini in area, cross basso respinto in malo modo da Baldi sui piedi di Renghi che tutto solo dal dischetto del rigore trafigge l’incolpevole Matteaggi C. Il Lerchi ci crede e sempre con Bruschi sulla sinistra va via a Matteaggi L effettua l’assist basso ma questa volta la difesa riesce a liberare una delicata situazione. Quindi comincia a svegliarsi la Virtus e con Lazzerini di testa, su calcio d’angolo, sfiorano il pari, ma la battuta del centrocampista finisce alta. Passano pochi minuti e con un altro cross dalla sinistra di Bendini, Piccini salta più in alto di tutti e colpisce la traversa, poi Ruggeri mette alto. Si chiude la prima frazione di gioco e subito in avvio di ripresa, Gennari dopo l’assist di Piccini prova a sorprendere Santini con una conclusione di prima intenzione dalla distanza, la palla finisce alta sopra la traversa di un soffio. La Virtus gioca bene sulle fasce laterali soprattutto e da una buona azione sulla destra Ruggeri effettua un cross perfetto per la testa di Genanri che non sbaglia. Poi il Lerchi rimane in dieci per il secondo giallo a Senesi per un fallo ai dalli dello stesso Gennari. Quindi la più grande occasione capita sui piedi di Sanchez servito con un preciso pallonetto sopra la testa di Manbrini ma solo davanti a Santini si fa respingere il tiro di piede dal portiere di casa. La Virtus continua a spingere e sfiora ancora il vantaggio sulla punizione calciata da Lazzerini che esalta ancora le doti del giovane Santini che devia in corner di pugno; sul calcio d’angolo Baldi di testa non riesce a schiacciare e la palla finisce ancora alta. Finisce così un derby con un punto ciascuno che alla fine scontenta un po’ tutti.

Mister Crispoltoni: Alla fine il pareggio ci può stare anche se noi in avvio potevano chiudere la gara poi però la Virtus ha giocato bene per 50 minuti almeno meritando il pareggio e alla fine poteva anche vincere. Dobbiamo recuperare giocatori troppo importanti per il proseguo del nostro campionato, le assenze adesso un po’ ci penalizzano.

Mister Bendini: Peccato aver cominciato male il match dove il Lerchi ha avuto occasioni importanti. Poi però siamo venuti fuori e mi dispiace il fatto che non siamo riusciti a portare via 3 punti da questa gara, la vittoria era alla nostra portata. Se vogliamo crescere però dobbiamo approcciare meglio le gare e chiuderle quando è ora.

Elena Poggini  12072739_406758866182915_4693892141962955571_n

Bookmark the permalink.

Vecchi commenti

  1. e già c'è sempre un ma!.

    Più convinzione da parte di tutti perché si può vincere tutte le partite in casa e fuori , con il Lerchi credo che…….. ASSOLUTAMENTE DUE PUNTI BUTTATI ALLE ORTICHE.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>