Casa del Diavolo battuta 3-0

Virtus Sangiustino – Casa del Diavolo     3-0

Virtus Sangiustino: Matteaggi C , Ruggeri, Matteaggi L, Baldi, Bottoni, Lazzerini, Bendini (23st Tomassini), Poggini (31st Fabbri), Gennari, Belloni (3st Piccini), Sanchez. A Disp: Boncompagni, Polchi, Antinori, Del Bene. All: Valerio Bendini

Casa del Diavolo: Migni, Palomba, Kulla, Paciola, Barlozzi, Carnevali (7st Fiorucci), Torzoni Fil, Torzoni Fab.  (10st Maccioli), Agostinelli, Bragetti, Daleba (23st Essienbon). A Disp Simoncelli, Poccioli, Tiny Ketchamo, Daza Celleri. All: Marcello Bazzurri

Arbitro: Emanuele Carpigna di GU (Salari e Aglini di PG)

Reti: 9pt Belloni, 8st Piccini, 19st Gennari

Note:  Spettatori 100 circa, Recupero: pt 1, st 3, Angoli 2-4, Ammoniti: Baldi, Poggini, Fabbri (VS), Torzoni Fil (CD)

San Giustino: Partita a senso unico quella del comunale di San Giustino. La Virtus Sangiustino ha fatto un sol boccone del malcapitato Casa del Diavolo. Per gli ospiti 6 punti in due gare con 0 gol al passivo e ne subiscono 3 in una sola volta. La Virtus invece dopo lo scivolone della prima gara interna, è alla seconda vittoria consecutiva e questa volta lo fa senza lasciare niente agli ospiti. Gara caratterizzata dal forte vento e dal gol iniziale di Belloni che apre le marcature. Ma la reazione degli ospiti non c’è mai stata ed il portiere Matteaggi ha dovuto compiere solo un intervento allo scadere del match. Dicevamo del gol in apertura, azione innocua sulla destra con Belloni che raccoglie un pallone vacante e lo indirizza al centro, la palla ha una strana traiettoria e s’infila alle spalle del portiere che sbaglia l’intervento. Dopo il gol la Virtus controlla e non corre rischi, la manovra degli ospiti appare lenta e macchinosa con i due attaccanti ben controllati dai difensori giallo-rossi. Al 21 ci prova Torzoni Filippo a concludere da fuori area senza però inquadrare la porta, l’azione partiva da destra con Paciola che metteva al centro, Bottoni che rinviava ed il centrocampista pronto alla conclusione senza successo. Per la prima frazione registriamo poi la bella conclusione di Bendini che si libera di Kulla ma poi anch’esso non centra la porta. In avvio di ripresa esce subito per infortunio Belloni, al suo posto Piccini e dopo pochi minuti, Gennari in area servito da Ruggeri, si gira la sua conclusione viene smorzata e Migni non ha difficoltà a parare. Quindi il raddoppio dei locali, dopo un rimpallo Poggini dal fondo mette una bella palla al centro per Piccini che di testa infila il palo lontano dove Migni non arriva. La Virtus in favore di vento spinge sull’acceleratore in contropiede per chiudere il match: Gennari sulla destra servito da Poggini effettua un traversone basso su cui Sanchez non arriva e Piccini non riesce a concludere di sinistro facendosi rimontare da un avversario. Ma il gol arriva due minuti dopo quando Piccini in contropiede va via sulla sinistra, si accentra conclude trovando la deviazione di un difensore favorendo Gennari che s’avventa sulla sfera e batte Migni con un forte tiro sotto la traversa. La partita finisce lì, non ci sono più sussulti con la Virtus a giocare di rimessa e il Casa del Diavolo rassegnato e negli ultimi 28 minuti compreso il recupero registriamo soltanto un paio di conclusioni sbilenche di Piccini ed il tiro di Agostinelli allo scadere deviato da Matteaggi C. Sale la Virtus scende il Casa del Diavolo ma il campionato è ancora lungo ed i conti si faranno solo alla fine.

Mister Bendini: Questa vittoria è da dedicare al settore giovanile della Virtus. Nessuno ci fa caso o se ne accorge ma oggi in campo c’erano 4 sottoquota ed un ’95 che in qualche modo hanno fatto parlare di se in questa partita. Dopo la vittoria di Lama questa è stata una bella conferma che comunque non ci discosta dai nostri obbiettivi. Viviamo alla giornata affrontando ogni avversario con lo stesso piglio che abbiamo fatto oggi. Forse il Casa del Diavolo oggi ha incontrato una giornata negativa che comunque a noi non ci deve far esaltare più di tanto, perché a questo gioco si fa presto a scendere e poi è dura risalire. Dopo un mese e mezzo di lavoro posso solo essere soddisfatto per il gruppo che ho a disposizione; ragazzi dediti al lavoro e al sacrificio e questo ad un allenatore può far solo piacere.

Mister Bazzurri: Una giornata nera per noi dove non c’è proprio niente da salvare. Condizionata è vero dal gol iniziale e dal vento, ma i miei ragazzi oggi non hanno avuto la forza di reagire al gol iniziale. Sapevamo di affrontare una formazione caparbia e che non ci avrebbe permesso di giocare ed oggi lo ha dimostrato mettendo in luce anche caratteristiche di corsa e dinamicità che noi non abbiamo. Speriamo che questa sconfitta ci serva da lezione perché senza gli stimoli giusti è dura fare risultati per il raggiungimento dei nostri obbiettivi che sono e rimangono una salvezza tranquilla. La nuova società non ci chiede altro ma oggi abbiamo visto che dobbiamo fare qualcosa di più se vogliamo riuscirci.

Elena Poggini  12011343_402265246632277_1978384494949047323_n 12004752_402265549965580_5951643753385846357_n 11988651_402265686632233_245367077172338938_n 11986578_402266126632189_5141913097493721784_n 11988495_402265949965540_4251827043312408493_n

Bookmark the permalink.

4 Comments

  1. e già c'è sempre un ma!.......

    Sotto un fresco vento di tramontana la Virtus è l’unica squadra dell’alto tevere che conquista l’intera posta.

  2. tifoso giallorosso

    che toppe a quel povero diavolo.

  3. sotto che ora viene il bello… sempre forza RUGGIO!!!

  4. Finalmente si vede una squadra spumeggiante che corre si sacrifica e soprattutto vince….e strapazza ” come a detto un tifoso quel povero diavolo”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>