La Virtus cade sul più bello

Virtus Sangiustino – Athletic Club Bastia 0-2
Virtus Sangiustino: Matteaggi C, Ruggeri, Magrini, Poggini (35st Sanchez), Baldi, Tomassini, Salis, Cignarini (5st Martinez), Belloni, Gennari (11st Zoi), Del Bene (27st Brondoli). A Disp: Meozzi, Bardelli, Matteaggi L, Gaggioli, Cerboni. All: Marco Farinelli
Athletic Club Bastia: Gori, Paparelli (44st Marini), Calabrese, Torroni, Mela (17st Chinea), Mazzola, Pensa (38st Moccaldo), Panzolini F, Haruna (50st Lombardi), Licastro (25st Marcelli), Trecchiodi. A Disp: Silvestri, Fiorucci, Marinelli, Rossi. All: Panzolini Massimo
Arbitro: Federico Batini di FO (Lorenzo Casagrande e Giovanni Fiordi di GU)
Reti: 17pt rig Torroni, 11st Trecchiodi
Note: Spettatori 250 circa, Rec pt 1 – st 7, Angoli 6-0, Ammoniti Poggini, Salis, Zoi (VS), Panzolini, Licastro, Calabrese (AB).
Pierantonio: Ancora una volta la festa promozioni per i giallo-rossi deve essere rimandata. Questa volta a quando non ci è possibile sapere in quanto potrebbero esserci i ripescaggi a indicare quando sarà il momento per poter esultare sempre se di ripescaggi c’è ne saranno e a proposito dei quali, bisogna domenica prossima affrontare un altro spareggio contro la Tiber di Fratta Todina ancora in campo neutro per designare quale sarà la prima o la seconda ripescata. E pensare che era stata proprio la Virtus a cominciare meglio la gara e per un quarto d’ora è stata padrona del campo senza però mai impensierire la squadra bastiola. Al primo affondo c’è però il vantaggio per la squadra del presidente Natalini: discesa di Paparelli sulla destra fermato da Magrini, la palla nella zona di Licastro che viene toccato da Cignarini proprio poco dentro l’area di rigore, almeno per il direttore di gara ed il suo assistente. Calcio di rigore che Torroni trasforma inesorabilmente spiazzando il portiere. Subito la Virtus cerca di reagire con il pallino del gioco in mano e su calcio d’angolo sfiora il pareggio: scambio fra Cignarini e Salis testa di Baldi alta sopra la traversa. Poco dopo ci prova bomber Gennari che si libera e prova la via della rete dai 25 metri con Gori che respinge ma sulla sua ribattuta non c’è nessuno pronto al tap-in. Si rivede in avanti l’Athletic Club Bastia con il cross da destra di Paparelli, con Matteaggi che respinge e Licastro prova la battuta che finisce alta. Nel finale di tempo, cross di Ruggeri da destra, Belloni appostato sul secondo palo non riesce a concludere, prima che la Virtus protesta per un presunto fallo da rigore ai danno di Gennari che cade in area sull’intervento di Mela, giudicato in maniera regolare, poi l’azione continua e prova la conclusione Poggini che viene ribattuta. La ripresa comincia con gli stessi 22 in campo e dopo 30 secondi discesa di Salis dalla sinistra poi però sbaglia l’appoggio non trovando nessuno a rimorchio ma nel proseguo dell’azione capovolgimento di fronte e ci prova Haruna con conclusione alta. La Virtus sbaglia molto e l’Athletic Bastia sfiora il raddoppio: cross da destra, Baldi libera come può e Haruna solo davanti a Matteaggi si fa respingere il tiro con un autentico miracolo del portiere. La partita cresce di intensità: Belloni palla sopra per Salis solo davanti a Gori ma la sua conclusione viene respinta dal portiere e dopo solo un minuto i bastioli raddoppiano: dal limite si libera Trecchiodi che incontrastato infila l’angolino alla sinistra di Matteaggi che non arriva. Subito una buona occasione per la Virtus con Zoi che trova però la ribattuta di Calabrese con palla sulla zona di Poggini che non inquadra lo specchio della porta. Un’altra ghiotta chance, capita ancora sui piedi di Salis che ancora una volta si trova davanti a Gori provando il diagonale, con il portiere bastiolo che di piede riesce a respingere. Da li in avanti solo mischie in area e poca lucidità per i giallo-rossi per cercare la via della rete, con l’Athletic Bastia che controlla bene e da squadra chiude tutti gli spazi senza avere grandi spaventi anzi in zona cesarini rischia di realizzare ancora con Marcelli che da sinistra mette al centro e Moccaldo mette alto sopra la traversa da buona posizione. Dopo 7 minuti di recupero finisce il match con l’Athletic Club Bastia in tripudio mentre la Virtus per l’ennesima volta si lecca le ferite.
012757AthleticBastia640

Bookmark the permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>