Il primo passo verso la promozione


Virtus Sangiustino – Padule S.Marco 1-0

Virtus Sangiustino: Matteaggi C, Ruggeri, Magrini, Poggini, Baldi, Tomassini, Salis, Cignarini (40st Sanchez), Belloni, Zoi (15st Martinez), Del Bene (36st Gaggioli). A Disp: Meozzi, Matteaggi L, Bardelli, Brondoli, Cerboni, Gennari. All: Marco Farinelli
Padule S.Marco: Biletti, Urbani, Carubini (40st Bettelli), Mariucci, Pappafava, Marchi, Traversini (17st Bertinelli)(36st Pierotti), Tomarelli, Brunelli (28st Ercoli), Marinangeli, Benedetti (36st Piccotti), Capponi. A Disp: Marchi, Traversini, Scavizzi. All: Pierotti Emiliano
Arbitro: Daniele Agrò di TR (Spena e Bizzarri di PG)
Reti: 3st Belloni
Note: Spettatori 300 circa, Recupero pt 0 – st 7, Angoli 2-3, Espulso 50st Pierotti doppia ammonizione (PS), Ammoniti Poggini, Belloni (VS), Traversini, Tomarelli, Mariucci (PS)
San Giustino: Vince la Virtus Sangiustino la finale play-off del girone A di prima categoria. E’ bastato il gol del capitano Valerio Belloni in avvio di ripresa a decidere il match che ha visto un buon Padule nella prima parte di gara che poi però piano piano si è spento con l’andar del tempo. Per una volta i spiriti maligni che vedevano sempre perdente la Virtus nelle finali, sembra essere stato esorcizzato e la tensione iniziale, soprattutto dei reduci dalle finali precedentemente perse si è smorzata solo dopo il fischio finale del direttore di gara dopo gli interminabili 7 minuti di recupero. I due allenatori non rischiano i rispettivi bomber non in perfette condizioni ed inoltre il mister ospite cambia anche qualcosa a livello tattico nei confronti di come aveva giocato la settimana precedente contro il Pierantonio. La prima conclusione verso lo specchio della porta, capita sui piedi di Zoi ma la sua conclusione viene ribattuta dalla difesa. Il Padule pressa alto e al minuto 18 Magrini gioca una pericolosa palla in orizzontale per Poggini che se la fa soffiare da Capponi, ma la sua conclusone finisce di pochissimo a lato. Scampato il pericolo la Virtus prende il pallino in mano e cerca di manovrare portando alla conclusione prima Cignarini e poi Belloni senza mai impensierire il portiere ospite. Quindi tornano fuori nuovamente gli ospiti che ci provano prima con Mariucci dal limite con una conclusione che finisce alta. Quindi Baldi commette fallo su Capponi e sulla punizione Benedetti calcia alto. L’ultima nota di cronaca del primo tempo capita sui piedi di Brunetti che calcia sul portiere che devia in corner. Nella ripresa, le due squadre rientrano in campo con i soliti 22, ma il risultato cambia subito: palla in verticale, il portiere Biletti chiama la sfera, ma non viene assistito bene da Pappafava, si inserisce Salis che tocca il pallone che viene ribattuto da Biletti ma sui piedi di Belloni che ha porta vuota realizza il gol del vantaggio. C’è subito la reazione degli ospiti con Capponi ma il suo diagonale finisce fuori. Quindi il brivido più grosso quando Mariucci da fuori prova la conclusione con palla che incoccia la traversa. Ma la Virtus ha quel punto, capito il pericolo, si chiude a riccio e da squadra gioca l’ultima mezz’ora di partita concedendo pochissimo ai eugubini, anzi creando azioni che potevano concretizzarsi meglio, neanche l’ingresso di Bertinelli (che poi dovrà uscire di nuovo) porta i frutti sperati agli ospiti. Poggini pesca in area Belloni che si libera bene ma viene contrastato al momento del tiro. Quindi ci prova Cignarini dal limite con una conclusione a giro che non inquadra lo specchio della porta. Passa un minuto ed è ancora Cignarini che da sinistra mette al centro e Belloni di tacco prova a deviare con palla che esce di pochissimo. Forcing della Virtus che cerca di chiudere la partita: Salis va via sulla destra cross basso e Belloni ancora contrastato al momento del tiro, poi si accende una mischia risolta da Biletti che si trova il pallone tra le braccia. Tira fuori la testa dal guscio il Padule con Bertinelli ma il suo diagonale finisce fuori. Poi è la volta della Virtus a colpire la traversa: Poggini palla in area per Belloni, stupendo l’aggancio ma non riesce a concludere con l’azione che continua e porta al tiro Ruggeri che colpisce la traversa. Nel finale di partita Marchi alleggerisce al proprio portiere che sbaglia il rilancio poi cerca di recuperare riuscendo ad anticipare in qualche modo Salis. Concesso il lungo recupero, dove segnaliamo soltanto l’espulsione di mister Pierotti per doppia ammonizione dopo che era entrato in campo nel tentativo di dare una mano ai suoi ragazzi. Finisce quindi in gloria questa finale per la Virtus Sangiustino, che festeggia ma da domani deve tornare al lavoro perché per completare l’opera ci sarà lo spareggio con la vincente del girone paly-off girone B, Athetic Bastia domenica prossima in campo neutro.
60241599_2116814505104801_6660378387757924352_n

Bookmark the permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>