Successo sofferto a Cerbara

Cerbara – Virtus Sangiustino 0-2
Cerbara: Morelli, Monaldi (27st Veschi F), Moscioni, Renzini, Briganti, Vinciguerra, Fatti, Surano, Bruschi (27st Maestri), Gennari F (36st Grilli), Mariangioli. A Disp: Valenti, Bruschetti, Ciancio, Poeti. All: Francesco Signorelli
Virtus Sangiustino: Matteaggi C, Ruggeri, Magrini, Tomassini, Baldi, Cignarini (36pt Martinez), Salis (40st Sanchez), Poggini, Gennari M, Belloni, Gaggioli (18st Del Bene). A Disp: Meozzi, Matteaggi L, Brondoli, Fancelli, Bardelli. All: Andrea Procelli
Arbitro: Kristian Fiorucci di Gubbio
Reti: 12st Belloni, 30st Zoi
Note: Spettatori 100 circa, Recupero pt 1 – st 4, Angoli 6-3, Ammoniti Monaldi, Gennari F (C), Poggini (VS)
Cerbara: Vittoria tanto sofferta, quanto importante quella della Virtus in casa del Cerbara. Un primo tempo dove i giallo-rossi hanno sofferto e tanto, poi nella ripresa la squadra di Procelli ha avuto un altro piglio, ha sbloccato il risultato e poi ha controllato e chiuso la partita, approfittando anche di un calo dei locali che nel primo tempo avevano speso veramente tanto. Ad inizio gara la Virtus è partita meglio con una conclusione di Ruggeri alta dopo circa 1 minuto e una bella girata di Salis con un diagonale finito di pochissimo fuori. Ma sono stati 180 secondi che hanno soltanto illuso i tifosi ospiti. Da li in avanti, sembra il Cerbara seconda in classifica e non la Virtus, annichilita e in costante difficoltà. Gennari Francesco scende sulla sinistra, cross per l’accorrente Bruschi che incredibilmente calcia alto sopra la traversa. Quindi è lo stesso Gennari che va a raccogliere il cross da palla ferma di Vinciguerra, ma la sua girata al volo finisce alta. Sempre Cerbara, Bruschi dal limite mette fuori, Vinciguerra di testa alto sopra la traversa, palo di Bruschi con un tiro da limite a Matteaggi battuto, quindi conclusione di Fatti che Ruggeri forse respinge con un braccio dentro l’area di rigore giudicato involontario dal direttore di gara, vista la vicinanza dei due giocatori, o forse il difensore ha colpito con il ventre; tutto questo nel giro di 5 minuti. Ma il forcing del Cerbara non si spenge: fallo di Poggini su Gennari dal limite dell’area (ammonito salterà il prossimo turno), Mariangioli calcia bene ma la barriera devia quel tanto che basta con la palla che esce. Passano alcuni minuti ed è Tomassini che commette fallo su Fatti, dentro o fuori area l’arbitro deciso, vicino all’azione, dice che è fuori, botta di Mariangioli, respinge Matteaggi, mischia in area calcia Bruschi e palla che esce in diagonale. Il primo tempo regala un altro sussulto quando Fatti recupera palla dopo un rimpallo e prova il diagonale con palla che colpisce il palo esterno e la palla esce. Virtus nel primo tempo in balia degli avversari e già al 36 mister Procelli prova a cambiare qualcosa togliendo Cignarini ed inserendo Martinez. Nella ripresa, sembra proprio che la Virtus abbia una marcia in più e prova a gettarsi in avanti con anima e cuore e riesce al minuto 12 a portarsi in vantaggio: palla messa in avanti, Briganti svetta di testa favorendo Belloni che si coordina e al volo da limite dell’area indovina l’incrocio dei pali, imparabile per Morelli. A quel punto la Virtus, prende coraggioed il Cerbara si scioglie. Salis da sinistra cross basso, Morelli respinge e Belloni non riesce a mettere in porta. Ancora Salis, una’altra accelerazione sulla sinistra e questa volta Briganti libera anticipando Gennari. Si rivede il Cerbara, Baldi perde palla sulla linea di centrocampo, Fatti s’invola ma sbaglia l’ultimo tocco con Matteaggi che legge bene la situazione ed esce al momento giusto anticipando l’attaccante bianco-rosso. Quindi ci prova Martinez da 40 metri con Morelli che mette in corner prima che arrivi il raddoppio: Salis lotta al limite dell’area con Briganti riuscendo in qualche modo a servire Zoi che solo davanti a Morelli riesce a superarlo regalando il raddoppio della Virtus. A quel punto i ritmi scendono con i giallo-rossi che controllano e non rischiano mai il ritorno dei locali che provano la conclusione con Maestri al minuto 38 senza grosse difficoltà la presa di Matteaggi. Dopo 4 di recupero, finisce il match con la Virtus che reagisce all’uscita delle semifinali di Coppa con una vittoria arrivata con un buon secondo tempo dopo che nella prima frazione di gioco il Cerbara avrebbe meritato di più. Prima della sosta, la Virtus, in casa avrà un altro derby con la MDL/S.Secondo mentre la capolista dovrà andare a far visita del Padule in un match insidioso.

1^ CATEGORIA
21 10/02/2018
CARBONESCA TIBERIS 1-0
1-0 Allegarucci
CERBARA VIRTUS SANGIUSTINO 0-2
/ 0-1 Belloni 0-2 Zoi
FC CASTELLO TIGROTTI MORRA 2-1
1-0 Duranti 2-0 Guerri / 2-1 Agri
MDL S.SECONDO PROMANO 2-3
MONTE ACUTO CALZOLARO 0-2
/ 0-1 Domenichini 0-2
PIERANTONIO COSMOS MONTECASTELLI 2-2
1-0 Polidori 1-1 Mordi / 2-1 Arcipreti 2-2Ubaldi
RESINA PADULE S. MARCO 1-0
/ 1-0 Cenciarini
VALDIPIERLE PONTE PATTOLI 1-1
0-1 Rometti / 1-1 Nicconi

CLASSIFICA
FC CASTELLO CALCIO 50
VIRTUS SANGIUSTINO 46
PADULE S. MARCO 40
PIERANTONIO COSMOS 37
MDL S.SECONDO 34
CALZOLARO 32
TIGROTTI MORRA 29
CARBONESCA 29
MONTE ACUTO 27
PROMANO 26
CERBARA 23
TIBERIS 23
MONTECASTELLI 19
VALDIPIERLE 18
RESINA 16
PONTE PATTOLI 14

44026554_906534202872043_345767707964080128_n

Bookmark the permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>