Sconfitta bruciante a Padule

Padule S.Marco – Virtus Sangiustino 3-1
Padule S.Marco: Biletti, Carubini, Bettelli, Traversini, Pappafava, Marchi G, Brunelli, Tomarelli, Bertinelli, Benedetti (27st Mariucci), Capponi (34st Marinangeli). A Disp: Marchi R, Faramelli, Giacometti, Ercoli, Piccotti. All: Emiliano Pierotti
Virtus Sangiustino: Matteaggi C, Ruggeri (25st Sanchez), Magrini, Tomassini, Baldi, Salis, Martinez (5st Poggini), Gennari, Belloni (5st Zoi), Del Bene (17st Gaggioli). A Disp: Meozzi, Matteaggi L, Brondoli, Bardelli, Botta. All: Andrea Procelli
Arbitro: Enrico Guerra di Gu
Reti: 23pt Traversini (PS), 13st Pappafava (PS), 17st Bertinelli (PS), 24st Gennari rig (VS)
Note: Spettatori 80 circa, recupero pt 1 – st 5, Angoli 1-9, Ammoniti Tomarelli, Bettelli, Capponi (PS), Baldi, Tomassini, Poggini (VS).
Padule: Scivolone Virtus in terra eugubina con troppe amnesie difensive che vengono pagate a caro prezzo. Onore e merito comunque alla squadra di Pierotti che non ha rubato nulla anzi ha meritato il successo dopo essere passata in vantaggio. La Virtus Sangiustino, per tutta la gara ha avuto il pallino in mano, ma non ha saputo reagire al vantaggio dei locali non concretizzando le occasioni che gli sono capitate, al cospetto di una formazione attenta con qualche elemento che ha offerto una prestazione di alto livello. Punizione centrale, Cignarini serve Gennari, girata di prima intenzione debole, portiere battuto ma Pappafava riesce a mettere in calcio d’angolo prima che la palla entri. Passa soltanto un minuto e prova la conclusione da fuori Del Bene ma Biletti respinge alla grande. Altra ghiotta occasione quando Salis dalla linea di fondo mette al centro, Belloni cicca la conclusione al volo, poi la palla s’impenna, Belloni di testa tocca come può e Gennari prova la girata ma la difesa ribatte la conclusione. Quindi è il Padule che la prima volta che si fa vedere nella metà campo avversaria passa in vantaggio: Bertinelli su calcio di punizione, da circa 35 calcia a rete, Matteaggi non trattiene e Traversini ribadisce in rete approfittando di una difesa rimasta a guardare. Alla mezz’ora ci prova Martinez respinge Billetti e Genanri pronto per il tap in viene fermato in fuorigioco. Ancora Virtus in avanti con Del Bene che prova la conclusione in diagonale ma non trova la porta e la palla esce. Poco dopo ci prova Brunelli in diagonale con lo stesso esito. Nel finale di tempo gesto di far-play da parte di Gennari: calcio d’angolo, mischia in area con qualche vistoso spintone, Gennari colpisce di testa e l’arbitro concede il calcio d’angolo, dopo qualche istante di proteste Gennari ammette l’ultimo tocco ricevendo applausi anche dall’infreddolito pubblico. Nella ripresa, subito dentro Zoi e Poggini per l’infortunato Belloni e Martinez e l’attaccante si fa subito vedere; Billetti non esce bene sull’ennesimo corner, Salis rimette al centro e Zoi di testa mette a lato. Tomassini sbaglia il disimpegno favorendo Bertinelli e poi il difensore va a commettere fallo sull’attaccante subendo anche l’ammonizione (salterà il prossimo turno) sul calcio di punizione, Tomarelli mette al centro e Pappafava sfiora di testa mettendo fuori causa il portiere Matteaggi e la palla s’infila lentamente in rete. La Virtus accusa il colpo e subito dopo subisce anche la terza rete: Tomassini prova a servire il proprio portiere con un retropassaggio corto favorendo l’inserimento di uno scatenato Bertinelli che anticipa il numero 1 ospite e lo batte con un preciso tocco. Da una palla in area, Poggini vince un rimpallo e prova a battere Billetti che gli devia la conclusione in corner. Due minuti dopo, Poggini mette una palla in verticale per Gennari che viene atterrato in area da Bettelli e per l’arbitro è calcio di rigore che lo stesso Gennari trasforma. Passano pochi minuti e Salis che entra in area e viene contrastato da Tomarelli, sembra più evidente questo intervento che quello precedente, ma l’arbitro lascia giocare. Nel finale di partita diagonale di Brunelli che esce, colpo di testa di Baldi alto e conclusione a fil di palo di Poggini con la gara che finisce dopo 5 minuti di recupero sul 3-1 in favore dei locali. Per la Virtus, dopo una settimana che tutti i risultati gli erano stati favorevoli, con questa sconfitta si fa avvicinare dalle squadre alle sue spalle e la forbice con la vetta si dilata a 4 punti di distacco. Ora mercoledì ci sarà subito una prova del nove per la squadra di Procelli che disputerà la gara di andata delle semifinali di Coppa Primavera in terrà spoletina contro al Superga 48.

1^ CATEGORIA
18^ 20/01/2019
CALZOLARO PIERANTONIO 0-3
0-1 Atif 0-2 Abdhe 0-3 Atif
MONTECASTELLI MDL SAN SECONDO 1-2
0-1 Filippini 0-2 Perioli / 1-2 Mordi
PADULE S. MARCO VIRTUS SANGIUSTINO 3-1
1-0 Traversini / 2-0 Pappafava 3-0 Bertinelli 3-1 Gennari ®
PONTE PATTOLI MONTE ACUTO 0-4
/ 0-1 Zimoch 0-2 Zimoch 0-3 Tancredi 0-4 tancredi
PROMANO CARBONESCA 1-0
/ 1-0 Mazzoni ®
RESINA VALDIPIERLE 0-1
/ 0-1 Volpi
TIBERIS FC CASTELLO CALCIO 0-2
0-1 Gammaidoni ® / 0-2 Gammaidoni
TIGROTT MORRA CERBARA 2-0
1-0 Santini / 2-0 Tenaccioli

CLASSIFICA
FC CASTELLO CALCIO 43
VIRTUS SANGIUSTINO 39
MDL S.SECONDO 34
PADULE S. MARCO 34
PIERANTONIO COSMOS 32
TIGROTTI MORRA 28
CARBONESCA 24
MONTE ACUTO 24
CALZOLARO 23
PROMANO 23
CERBARA 22
TIBERIS 19
VALDIPIERLE 17
MONTECASTELLI 14
RESINA 12
PONTE PATTOLI 11

LOGO VIRTUS

Bookmark the permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>