Battuta la capolista Pierantonio

Virtus Sangiustino – Pierantonio Cosmos 2-1
Virtus Sangiustino: Matteaggi, Ruggeri, Gaggioli (25st Del Bene), Tomassini, Baldi, Cignarini, Salis, Martinez, Gennari, Belloni (35st Tavernelli), Poggini. A Disp: Meozzi, Farina, Nocentini, Sanchez, Botta, Fancelli. All: Andrea Procelli
Pierantonio Cosmos: Farabbi, Furiani, Dini (10st Arcelli), Cecchetti, Tempobuono (44st Bernacchi), Mearelli, Merlini, Rampacci, Habte, Nivokazi, Atif. A Disp: Abid, Montanucci, Fiorucci, Camara, Mariotti, Dottori, Palazzetti. All: Cristian Riberti
Arbitro: Palmieri, di PG
Reti: 6pt Belloni (VS), 37pt Baldi (VS), 27st Atif (PC)
Note: Spettatori 80 circa, Recupero pt 1 – st 5, Angoli 5-1, Ammoniti Ruggeri, Baldi, Poggini, Martinez (VS), Cecchetti, Tempobuono, Nivokazi, Arcelli (PC)
San Giustino: Partita vivace che la Virtus chiude vincendola, meritatamente, se pur con qualche brivido dopo aver subito il gol degli ospiti con una ghiotta occasione per pareggiare. Sinceramente ci si aspettava comunque di piu dalla capolista perché in ogni caso è stata la Virtus a fare sempre la partita e sfiorare il gol in diverse occasioni. Passano solo 16 secondi ed il Pierantonio tenta di sorprendere la Virtus con un tiro-cross di Merlini che viene smanacciato da Matteaggi e l’azione sfuma. La Virtus però prende subito coscienza e Cignarini serve Salis che calcia da posizione defilata con palla che scheggia la traversa. Martinez si erge a protagonista al 6 minuto: recupera palla all’altezza della panchina della Virtus salta un paio di avversari e all’interno dell’area serve Belloni che di interno piede di sinistro batte Farabbi. Passano solo 3 minuti ed è Poggini che ci prova dal limite, sullo scarico di Belloni e Farabbi in due tempi riesce a neutralizzare. La Virtus controlla e al minuto 22 ancora un’incursione di Martinez ma la momento del tiro viene contrastato da Tempobuono in corner. La fascia destra sembra essere il punto debole degli ospiti: inserimento di Ruggeri che dal fondo serve Genanri conclusione di prima intenzione ribattuta, la palla s’impenna e Salis prova la rovesciata bloccata da Farabbi. La Virtus raddoppia: azione di contropiede non ben sfruttata da Poggini che non riesce a servire uno dei tre compagni meglio piazzati, e poi su di lui Cecchetti commette fallo. Sulla punizione Cignarini mette una bella palla in area alle spalle della difesa dove sbuca Baldi che tocca con la sfera che finisce sul palo, ma il più lesto è ancora Baldi che mette in rete. Il primo tempo finisce con il doppio vantaggio dei locali, ma anche nella ripresa l’antifona non cambia. Dopo 16 minuti è Salis che supera Furiani e Rampacci e poi scarica un destro che Farabbi vola a deviare in corner. Si rivede il Pierantonio in avanti, il furetto Habde scarica per Rampacci conclusione alta sopra la traversa. Appena la Virtus abbassa la guardia, il Pierantonio realizza: rinvio lungo, Arcelli tocca di testa imbeccando Atif che sfugge alle spalle di Baldi e matte Matteaggi in uscita. La Virtus però non si fa rinchiudere e il capitano Belloni ci prova in due occasioni vedendosi respingere sempre il tiro dall’ottimo Farabbi. Il Pierantonio sfiora il pareggio: Habde conclude da destra, respinge Matteaggi e Nivokazi da buona posizione non c’entra la porta. Ma fino alla fine è la Virtus che sfiora ancora il terzo gol, con Gennari che approfitta di un retropassaggio e s’invola, cerca di servire Salis, intervento di Cecchetti in corner, sul quale Baldi di testa colpisce il palo. Ancora Gennari nel finale che ha una buona occasione servito da Del Bene ma si fa ribattere il tiro. La Virtus vince, convince mentre la capolista Pierantonio, forse oggi ha fatto troppo poco per fermare la squadra di mister Procelli.

16299902_579904008868399_7682562266769538651_o

Bookmark the permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>