2 punti persi o 1 guadagnato ?

Mdl/S.Secondo – Virtus Sangiustino 2-2
Mdl/S.Secondo: Buoncompagni F, Benedetti, Filippini (41st Bracchini), Gori, Pieggi, Ortali, Mezzanotti (48st Tassi), Bevignani (24st Ligi), Tadi, Perioli (37st Buoncopagni Fed), Giovacchini. A Disp: Santoru, Pastore, Perfetti, Tifernati, Biccheri. All: Mariano Della Monica
Virtus Sangiustino: Matteaggi, Ruggeri (17st Tavernelli), Magrini, Tomassini, Baldi, Cignarini, Salis, Del Bene (30st Gaggioli), Gennari, Belloni, Poggini (10st Martinez). A Disp: Meozzi, Farina, Sanchez, Fancelli, Nocentini, Botta. All: Andrea Procelli
Arbitro: Luca Pinti di GU
Reti: 39pt Tadi (MS), 15st Benedetti (MS), 16st Salis (VS), 35st Gennari (VS)
Note: Spettatori 100 circa, Recupero pt 0 – st 5, Angoli 3-5, Espulso 40st Giovacchini (MS) per fallo volontario, Ammoniti Perioli e Tadi (MS), Tomassini, Magrini, Del Bene (VS)
S.Secondo: Finisce in parità tra la capolista Mdl/S.Secondo e la Virtus Sangiustino. I primi in vantaggio di due reti si sono fatti raggiungere e hanno anche rischiato nel finale la debacle, gli ospiti erano arrivati con il preciso intento di fare bottino pieno e non ci sono riusciti. Alla fine tutti scontenti o quasi con la squadra di casa che perde la vetta della classifica, mentre la Virtus vede ancora più allontanarsi la o le capoliste. Dopo 100 secondi la Virtus potrebbe passare in vantaggio: Belloni recupera palla serve Salis che se l’aggiusta e poi conclude alto non trovando la porta. Passano pochi minuti e anche i locali si fanno pericolosi: Perioli dal fondo, dopo una bella azione personale, prova a rimettere al centro per Tadi che al momento del tiro viene contrastato e la palla esce. A quel punto è la Virtus che prende le redini del gioco; cross di Belloni, Gennari arriva in ritardo e Pieggi mette in corner sul quale Salis di testa mette alto. Quindi è la volta di Gennari che in area prova la conclusione in scivolata, trovando la deviazione di Buoncompagni Filippo, sulla sfera si avventa Salis che conclude sulla traversa, ma il gioco viene fermato per posizione irregolare di Salis. Gennari mette al centro dalla sinistra un cross, sul secondo palo Del Bene rimette al centro e Salis perde l’attimo per la conclusione. Si rivede la Mdl/S.Secondo in avanti con Tadi sulla sinistra che cerca di superare Ruggeri e Baldi in un unico tocco e poi cade a terra in area, ma per il direttore di gara non ci sono gli estremi del calcio di rigore. La Mdl/S.Secondo prende coraggio e da li a poco passa in vantaggio: lancio in profondità per Tadi che si libera in qualche maniera di Baldi e appena dentro l’area da posizione defilata scarica sotto la traversa per il gol del vantaggio. Si chiude quindi il primo tempo con la squadra di Della Monica in vantaggio frutto di una gara giocata con grinta e caparbietà. Ad inizio ripresa la Virtus ci riprova ancora con Salis che conclude però il portiere non ha problemi e blocca la sfera. Dopo questa situazione i locali raddoppiano: lancio sulla sinistra per Benedetti che si sgancia in attacco, dalla linea di fondo viene fermato da Baldi poi succede un po’ di tutto e la palla torna sui piedi di Benedetti che scarica un gran destro ancora una volta sotto la traversa. Al primo tentativo la Virtus accorcia le distanze: palla a Salis che al limite dell’area riesce, sfruttando anche un rimpallo, a trovarsi solo davanti a Buoncompagni per batterlo con un preciso diagonale. Riaperta subito la partita e la Virtus a quel punto ci crede e cerca di spingere sull’accelleratore; ci prova anche Martinez che raccoglie una respinta delle difesa ma la sua conclusione finisce altissima. Belloni di testa impegna il portiere locale che non si fa sorprendere. Poi il gol del pareggio arriva da un perfetto cross dalla sinistra di Tavernelli, raccolto da Gennari che di testa infila la dove il portiere non può arrivare. Le due suadre non si accontentano, la Virtus spinge, ma la Mdl/S.Secondo in contropiede cerca di mettere in difficoltà la difesa ospite. Tiro-cross di Filippini che per poco non sorprende Matteaggi. Quindi il direttore di gara decide per un rosso diretto a Giovacchini reo di un brutto fallo ai danni di Martinez dopo che la Virtus non aveva buttato fuori il pallone con Filippini a terra. L’ultima occasione capita sui piedi di Tavernelli al 93 ma la sua conclusione da limite finisce alta. Finisce quindi una buona gara, pimpante, maschia al punto giusto con qualche polemica finale, soprattutto nell’episodio dell’espulsione di Giovacchini.
40666614_887417268117070_1664599688931704832_n

Bookmark the permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>