Battuta la capolista

Virtus Sangiustino – Selci Nardi 2-0

Virtus Sangiustino: Matteagi C, Ruggeri Di, Matteaggi L, Tomassini, Tori, Cignarini, Ruggeri Da (37st Agri), Poggini (32st Del Bene), Gennari, Belloni, Sanchez (20st Piccini). A Disp: Fiorucci, Brondoli, Pantani, Cerboni. All: Andrea Procelli
Selci Nardi: Boncompagni, Brizzi, Palazzoli, Marinelli (32st Ligi), Tifernati, Grasso, Cecconi, Bartolo, Ghemari (13st Perioli), Ceccarelli, Nesci (18st Ceccarini). A Disp: Lucaccioni, Carini, Gaggioli, Ranchini. All: Federico Barontini
Arbitro: Giulio Nicchi di Gu
Reti: 24st Piccini, 26st Gennari
Note: Spettatori 250 circa, Recupero pt 0 – st 4, Angoli 6-5, Ammoniti Poggini, Matteaggi L (VS), Grasso, Ghemari, Bartolo, Perioli (SN)
San Giustino: Cade la capolista, Selci Nardi dopo 8 vittorie consecutive e 12 vittorie nelle ultime 13 partite. Per la famosa legge dei grandi numeri, prima o poi questo score doveva avere un break e questo è avvenuto nel derby con la Virtus Sangiustino che ha meritato la vittoria riaprendo un campionato che sembrava già chiuso. Nella gara di andata i rosso-neri avevano vinto il match con l’esperienza giusta al momento giusto, nella gara odierna la Virtus ha vinto la partita tenendo ritmi alti e vincendo i duelli a centrocampo, di solito arma in più della formazione di Barontini. Nel primo tempo parte meglio il Selci Nardi, ma subito dopo la Virtus prende il pallino in mano e prova a fare la partita ma di grosse occasioni non se ne registrano se non pochissime. Il primo brivido quando dopo un quarto d’ora, Nesci, sbaglia un disimpegno, favorendo Sanchez che entra in area ma invece di calciare cerca lo scambio con Belloni permettendo l’intervento di Grasso che sbroglia. Passano due minuti ed in contropiede, il Selci mette paura ai locali con Ceccarelli che nel tentativo di servire Nesci, sbaglia il passaggio e Tomassini anticipa il centrocampista che di fronte a se aveva la porta sguarnita. Passano alcuni minuti e da schema di calcio d’angolo, Gennari prova la conclusione al volo deviata da Tifernati finendo alta. Poi più nulla fine del tempo quando Ruggeri Diego, da destra si accentra e calcia a rete di sinistro impegnando Boncompagni. Il secondo tempo sembra partire con altri ritmi e prima Genanri calcia alto, poi Belloni di testa, gira alto il traversone di Ruggeri Diego; sono passati solo due minuti. Quindi si rivede il Selci e in cinque minuti prima ci prova con Perioli che servito da Cecconi si gira ma conclude centrale e debole, poi Ceccarelli servito in area supera anche il portiere ma si allunga troppo il pallone che esce sul fondo, quindi qualche protesta sulla bella discesa di Marinelli sulla sinistra palla rasoterra e Poggini ferma Ceccarini in area, sembra in maniera regolare anticipandolo netto ma i tifosi gridano al rigore. Quindi la Virtus Sangiustino passa in vantaggio: corner di Cignarini, svetta più in alto di tutti in area Piccini che di testa infila Boncompagni sulla sua destra. Il Selci tenta di reagire, calcio d’angolo va alla battuta Bartolo, respinge un difensore, Poggini vince un duello con Marinelli ed avvia il contropiede con Piccini che serve Gennari che appena entra in area conclude con Boncompagni che tenta la deviazione ma la palla termina la sua corsa in fondo alla rete. A questo punto il Selci Nardi viene colpito e affondato, con la Virtus Sangiustino che sciupa altre occasioni per triplicare. Piccini dalla linea di fondo appoggia a Belloni che di prima intenzione calcia alto sopra la traversa. Quindi Boncompagni sbaglia un rinvio, servendo involontariamente Gennari che s’invola e poi calcia alto sopra la traversa. Discesa di Piccini, sulla destra questa volta, cross sul secondo palo e Ruggeri David al volo mette ancora alto. Nel finale di partita, Il Selci Nardi prova lo squillo: Bartolo batte una punizione e Cecconi di testa non centra la porta. Poi è lo stesso Bartolo che riceve in area ma da buona posizione calcia alto tra i fischi del suo ex pubblico. Finisce quindi con la Virtus che esulta ed il Selci che si lecca le ferite, il vantaggio ancora può lasciare tranquilli ma non troppo e domenica arriverà il S.Lorenzo Lerchi ed un nuovo inciampo potrebbe cambiare il volto a questo campionato.

PRIMA CATEGORIA
7^ 25/02/2018 15.00
CERBARA MONTECASTELLI SOSP
Sospesa nel primo tempo sullo 0-0 per il vento
FRATTICIOLA PONTEVILLA 0-1
/ 0-1 Tancredi
PADULE S MARCO CALZOLARO 3-1
1-0 Benedetti Giacomo / 2-0 Benedetti Giacomo 2-1 Pellegrino 3-1 Fiorucci
PIERANTONIO COSMOS MONTE ACUTO 0-0
PROMANO GUALDO FOSSATO 0-2
/ 0-1 Zebi 0-2 Boccoli
SAN LORENZO L. RESINA 4-2
1-0 Dini 2-9 Rollo / 2-1 Grasselli 3-1 Battistoni 4-1 Cuccolini 4-2 Fressoia
TIBERIS CERQUETO 1-1
/ 0-1 Retini 1-1 Tondini
VIRTUS SANGIUSTINO SELCI NARDI 2-0
/ 1-0 Piccini 2-0 Gennari
CLASSIFICA
SELCI NARDI 53
SAN LORENZO LERCHI 49
VIRTUS SANGIUSTINO 48
PADULE SAN MARCO 44
PIERANTONIO COSMOS 36
CERBARA * 34
CERQUETO 32
TIBERIS 30
PONTEVILLA 30
CALZOLARO 28
PROMANO 27
MONTECASTELLI* 21
RESINA 20
MONTE ACUTO 19
GUALDO FOSSATO 13
FRATTICIOLA 3

14445008_525598320965635_3494856057240873626_o

Bookmark the permalink.

Vecchi commenti

  1. Ora Il Lerchi deve battere il Selci perché la sconfitta con la VIRTUS ha compromesso molte certezze ,ma chi e dietro deve giocare sempre al massimo perché chi perde punti non potrà più recuperare il che vuol dire che dovrà giocare sempre con la massima concentrazione ed avere anche un po’ di fortuna da infortuni ,squalifiche ed arbitraggi imparziali, per non dare a chi è dietro la possibilità di rientrare in corsa per posizioni che contano .

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>