Solo una speranza rimasta

Casa del Diavolo – Virtus Sangiustino 1-1
Casa del Diavolo: Longetti, Cetra (14st Tiny), Pasquini, Paciola, Barlozzi, Carnevali (14st Agostinelli), Bianchi, Bambini (40st Emidi), Bragetti, Corradini, Calisti. A Disp: Migni, Manssouri, Rondini, Palazzoni. All: Macello Bazzurri
Virtus Sangiustino: Mancini E, Ruggeri, Procelli (9st Bendini E), Tomassini, Mancini M, Mencagli (43st Ricci), Sanchez (26st Grilli), Bartolo, Bruschi, Belloni, Poggini. A Disp: Matteaggi C, Matteaggi L, Consorte, Polcri. All: Valerio Bendini
Arbitro: Raffeale Rosa di FO (Vinti e Abaterusso di PG)
Reti: 23st Bianchi (CD), 30st Bartolo (VS)
Note: Spettatori 100 circa, Recupero pt 3 – st 5, Angoli 3-2, Espulsi per doppia ammonizione 35pt Calisti (CD), 40st Grilli (VS) Ammoniti Bendini E e Bruschi (VS)
Casa del Diavolo: E sono 15 i pareggi per una Virtus che non riesce a vincere una partita in cui solo l’imprecisione dei suoi attaccanti e una discutibile decisione arbitrale, non gli hanno permesso di tornare a casa con il risultato pieno che metteva i giallo-rossi in una posizione di classifica decisamente più importante di quella attuale. Ed ora oltre a vincere l’ultimo match interno con il già retrocesso S.Lorenzo Lerchi, deve sperare che il Montone non vinca in quel di San Feliciano contro il Marra. Quindi con il S.Lorenzo Lerchi retrocesso, il Pianello certo dei play-out come penultima le atre squadre devono giocarsi la posizione play-out o salvezza e si tratta di S.Marco Juv, MDL/S.Secondo (che con una vittoria della Virtus non possono uscire dai spareggi) Virtus Sangiustino e Montone. Parlavamo di una Virtus vincente che è l’unica soluzione per poter salvarsi anche perché in questo momento la classifica avulsa a 36 premierebbe proprio la formazione di Bendini che ha conquistato più punti di MDL e S.Marco nell’ordine. Insomma tutto rimandato agli ultimi 90 minuti. Primi 5 minuti di gioco e Belloni prima non centra la porta con un tiro a giro sul secondo palo e poi raccoglie un cross basso e da poco più di 3 metri dalla porta spara alto. Quindi bisogna aspettare la mezz’ora per vedere ancora un cross d Poggini e la testa di Bruschi che finisce alta. Poi ancora Belloni ci prova favorito da un rimpallo dopo una conclusione di Sanchez deviata ma la sua conclusione viene ribattuta di piede di Longetti. Quindi viene espulso Calisti per doppia ammonizione frutto prima di un fallo a metà campo e poi la seconda per proteste. Occasionissima per passare per la Virtus; Bartolo mette in verticale per Bruschi che supera anche il portiere ma incredibilmente mette a lato a porta vuota. Nel finale di tempo Bragetti vince un rimpallo e spara alto da buona posizione. Nella ripresa subito avvio vivace per la Virtus che sembra avere più voglia di vincere la partita; Bartolo mette in verticale per Belloni che entrato in area cade a terra a contatto con un avversario ma per l’arbitro è tutto regolare. Poi lo stesso Belloni che raccoglie al volo un cross di Ruggeri ma il suo tiro viene respinto da Longetti con un autentico miracolo. Un minuto più tardi Belloni servito da Bruschi si trova tutto solo davanti a Longetti, ha tutto il tempo per fare ciò che vuole ma conclude sul portiere in uscita. La Virtus rallenta ed il Casa del Diavolo senza tirare in porta passa in vantaggio: calcio d’angolo, velo di Bragetti e Corradini, dal limite Bianchi conclude debole e centrale, Mancini E si fa sfuggire la sfera che termina in fondo al sacco. La Virtus è scossa ma riesce quasi subito a pareggiare; Bruschi prova a sfondare centralmente poi perde palla, il rimpallo favorisce Bartolo che si trova davanti a Longetti e questa volta non sbaglia. Passano pochi minuti dal pareggio e anche la Virtus rimane in dieci per l’espulsione di Grilli per doppia ammonizione nel giro dei quattordici minuti da lui giocati. Quando si entra nei 5 di recupero succede un po’ di tutto: Bruschi pesca in area Poggini tutto solo leggermente defilato, stop perfetto, conclusione da dimenticare con il diagonale che non c’entra la porta. Passa 1 minuto e Belloni cade in area al momento che tenta di girarsi ma è al 50 che la Virtus protesta a gran voce per un evidente fallo in area di Tiny su Bruschi tanto clamoroso da far sorridere un po’ tutti. La Virtus deve fare sua colpa per non essere riuscita con le sue mani a vincere questa partita ma sono ancora episodi a sfavorire la formazione del presidente Fabbri da clamorosi errori dei propri giocatori e da quelli dei direttori di gara.

PROMOZIONE A – 29° GIORNATA 
Domeenica 23 aprile 2017, ore 15
C. Diavolo-V. Sangiustino 1-1 
23′ st Bianchi (C), 33′ st Bartolo (VS)
Ellera-Marra S.F. 0-1
37′ pt Pastecchia
Montone-Pontevalleceppi 1-3 
35′ pt Marri (P), 40′ pt Grilli (M), 2′ st Urbanelli (P), 29′ st Fanini (P)
Pietralunghese-Pontevecchio 0-0 
Pievese-Pianello 4-2 
39′ pt Graziani (Pie), 5′ st Fiore (Pia), 15′ st Serravalle (Pie), 37′ e 44′ st Cacciamano (Pie), 43′ st Limongi (Pie)
S.L. Lerchi-Agello 2-2
27′ pt Storani (A), 2′ st Cantalamessa (SL), 7′ st Galizi (SL), 44′ st Cacciavillani (A)
S.M. Juventina-Mdl San Secondo 1-2 
29′ st Zoi (Mdl), 41′ st Lavoratori (SM), 46′ st Tadi (Mdl) 
Tavernelle-Trasimeno 2-1 
3′ pt Gibbs rig. (Ta), 20′ pt Vazzana (Tr), 32′ pt Spiaggia (Ta)

CLASSIFICA
Trasimeno 59 (promossa in Eccellenza)
Pontevalleceppi 55
Ellera 51
Agello 42
Casa del Diavolo 41
Tavernelle 41
Marra San Feliciano 40
Pontevecchio 39
Pietralunghese 37
Pievese 37
Montone 34
San Marco Juventina 33
Virtus Sangiustino 33
Mdl Sansecondo 33
Pianello 28
San Lorenzo Lerchi 24 (retrocesso in Prima Categoria)

16422809_579905462201587_1343553449756984748_o

Bookmark the permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>