Basta con le chiacchere ora ci vogliono i fatti

Dopo il pareggio tra mille polemiche arrivato domenica in quel di Pianello, la Virtus torna in campo e sfida in casa il Montone. Avversario temibile viste le buone prestazioni che riesce ad offrire fuori casa dove ha ottenuto 4 vittorie e 2 due pareggi nelle 12 partite disputate. Dall’altra per le statistiche la Virtus in casa nelle ultime 4 gare ho ottenuto soltanto 3 punti e quindi questa sarebbe una gara dall’importanza immane per tornare al successo, perché in caso contrario la salvezza diretta prenderà una strada troppo impervia da percorrere. Per questo match saranno assenti Ruggeri e Baldi con Belloni e Poggini non in perfette condizioni ma dovrebbero farcela a scendere in campo. Curiosamente il capocannoniere degli arietani è il portiere Tassi che ha realizzato 5 reti su altrettanti calci di rigore anche se divide questo scettro con Hoxha. L’ultimo match disputato fra le due compagini a San Giustino risale al 15 febbraio 2009 nell’anno della vittoria del campionato della Virtus, con il Montone che espugnò il comunale vincendo 2-1; dopo la gara la Virtus sollevò dall’incarico l’allenatore Gabrio Brachini consegnando la squadra nelle mani di Dario Mantini che con un filotto di 8 vittorie ed un pareggio riuscì nell’impresa della vittoria di campionato. Oggi le cose sono diverse e tutte e due le squadre lottano per evitare la lotteria dei play-out con i montonesi che sopravanzano la Virtus di 2 punti in classifica ma se i giallorossi dovessero fare risultato pieno scavalcherebbero i rivali in classifica. Ora però per fare questo bisognerebbe approcciare la partita come il secondo tempo contro la Pievese oppure come l’ultima mezz’ora contro il Pianello, insomma con quella voglia e determinazione necessaria per essere padroni del campo. Tutto rimandato al campo anche per vedere chi scenderà in campo domenica dall’inizio. Ad arbitrare la partita Mehdi Belal di C.Castello abbinato per la 4 volta in stagione alla Virtus con 2 pareggi e 1 vittoria che sarà assistito da Besmir Lajthia di Perugia e Simone Piomboni di C.Castello. Con la gara di domenica Piccini tocca la presenza 160 in maglia giallo-rossa esattamente il doppio di Sanchez che tocca quella numero 80 mentre lo stesso Piccini con la doppietta di domenica scorsa è arrivato a 51 reti realizzate ed ora aspettiamo Belloni tagliare il traguardo dei 50 gol ma il capitano è fermo a quota 47.
15385362_558747667650700_3064229696101830166_o

Bookmark the permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>