Finisce in parità una partita dai 2 volti

Virtus Sangiustino – Pievese 2-2
Virtus Sangiustino: (3-5-2)Matteaggi C, Ruggeri, Mancini M (1st Bruschi), Tomassini, Baldi, Mencagli, Procelli, Bartolo, Piccini, Belloni (43st Polcri), Poggini. A Disp: Mancini E, Consorte, Ricci, Sanchez, Bendini. All: Valerio Bendini (in panchina Luciano Gatticchi)
Pievese: (4-3-1-2) Villani, Guidantoni (22st Muccifori), Bonorini, Vitali, Ciccone L, Santarelli, Cerbini (39st Pimponi), Mengoni, Graziani (31st Mercanti), Cacciamano, Saravalle. A Disp: Minciotti, Ciccone M, Possieri, Baci. All: Luigi Abenante
Arbitro: Matteo Dini di CC (Granci e Santi di CC)
Reti: 16pt Graziani (P), 27pt Cacciamano (P), 3st Piccini (VS), 12st Poggini (VS)
Note: Spettatori 80 circa, Recupero pt 1 – st 5, Angoli 12-2, Espulso 33st Santarelli (P) per doppia ammonizione, Ammoniti Baldi, Tomassini (VS), Vitali (P). 48st uscito Vitali per infortunio.
San Giustino: Finisce 2-2 una gara che aveva il valore doppio per una Virtus che doveva vincere, ma che alla fine si deve accontentare del punticino visto quello che era accaduto nel primo tempo. Ora la classifica si fa sempre più nera per la lotta ai play-out e per uscirne fuori bisognerebbe cercare di ottenere punti in tutti i campi avversari permettendo. Nel primo tempo la formazione di Bendini è stata surclassata degli avversari che hanno chiuso con il doppio vantaggio che poteva avere anche dimensioni più ampie. Poi nella ripresa è stata veemente la voglia della Virus di riequilibrare il match e magari provare a vincere e tutto sommato ci sono state anche le occasioni. Dopo 5 minuti di gioco la Virtus prova a passare in vantaggio, Mencagli in verticale per Piccini che non riesce a controllare, deviazione di Ciccone e per poco Villani non viene battuto. Poi però la Pievese passa in vantaggio: Calcio d’angolo dalla sinistra battuto da Mengoni, testa di Graziani e palla in rete. Passano 8 minuti e gli ospiti possono raddoppiare: palla in profondità, Matteaggi è costetto ad uscire dalla propria area di rigore per fermare ancora una volta Graziani e di piede rinvia, la palla carambola ancora su Graziani e vuole l’intervento risolutore di Tommasini per sventare il raddoppio ospite. Passano solo 3 minuti però e gli ospiti raddoppiano con Cacciamano che da dentro l’area di rigore fredda per la seconda volta Matteaggi. La Virtus sbanda clamorosamente e rischia il tracollo anche se con Piccini calcia sull’esterno della rete. Poi però prima Matteaggi si fa sfuggire il pallone sulla punizione di Vitali, la sfera sbatte sul palo e poi il portiere la recupera e quindi nel finale di tempo Cacciamano dalla linea di fondo con la difesa completamente ferma, rimette al centro dove Cerbini arriva in ritardo per il tap-in vincente. Ad inizio ripresa dentro Bruschi per Mancini e le cose in casa Virtus sembrano migliorare. Dopo 3 minuti i locali accorciano le distanze: Belloni calcia da fuori area, palla ribattuta che capita sui piedi di Piccini che spalle alla porta controlla e di destro infila l’angolo lontano deve il portiere non arriva. Forcing della Virtus: al 5 minuto Belloni taglia tutta la difesa ospite entra in area e calcia facendosi respingere il tiro da Villani e poi lo stesso Belloni che prova a piazzare sul palo lontano sbagliando però la mira. Un minuto dopo è Brushi di testa ha sfiorare il pareggio. Nel forcing della Virtus, la Pievese in contropiede ha l’occasione per chiudere la gara, ma Cacciamano si fa ipnotizzare da Matteaggi che a tu per tu riesce a respingergli la conclusione. La Virtus non demorde conclusione di Piccini respinta da Villani in corner. Poi al 12 la Virtus pareggia; cross dalla destra respinto dal limite Poggini controlla e poi lascia partire un tiro sul quale Villani questa volta non può nulla. I locali ci credono; scambio Mencagli, Bartolo da calcio d’angolo palla sul primo palo, Baldi mette di pochissimo fuori calciando al volo. Poi un paio di conclusioni da fuori area prima di Mencagli respinta in corner e poi di Bartolo ancora respinta in qualche modo da Villani. Quindi la Pievese rimane in 10 per l’espulsione di Santarelli per doppia ammonizione, la seconda per un fallo su Bruschi. Bartolo ha l’occasione con la sua specialità, il calcio di punzione ma in due circostanze si fa respingere sempre in corner il tiro da fuori area. La spinta della Virtus si chiude in pieno recupero quando la Pievese rimane in 9 per l’infortunio di Vitali al ginocchio destro e per lui dopo che i sanitari hanno provveduto al bloccaggio dell’arto, il trasferimento all’ospedale Silvestrini di Perugia per gli accertamenti del caso. Auguri al giocatore della Pievese.

PROMOZIONE – GIRONE A
24° GIORNATA
Domenica 12 marzo 2017, ore 15
Agello-Pianello 1-1
20′ pt Bistoni rig. (P), 20′ st Storani rig. (A)
C. Diavolo-S.L. Lerchi 3-0
43′ pt rig. e 3′ st Bragetti, 44′ pt Agostinelli
Marra S.F.-Pontevecchio 4-4
2′ pt Cecchini (P), 15′ pt, 30′ e 37′ st Bartoccini (M). 21′ pt Giu.Miccio (M), 40′ pt e 8′ st Cellini (P), 43′ pt Morucci (P)
MDL S. Secondo-Pietralunghese 3-0
13′ pt Bracchini, 34′ pt Bennani, 15′ st Tadi
S.M. Juventina-Ellera 1-1
40′ st Betti rig. (J), 42′ st Bececco (E)
Tavernelle-Pontevalleceppi 2-1
4′ st Sinisi rig. (P), 27′ st Gibbs (T), 40′ st Morcellini (T)
Trasimeno-Montone 2-0
1′ pt Vazzana, 5′ pt Castro
V. Sangiustino-Pievese 2-2
16′ pt Graziani (P), 27′ pt Cacciamano (P), 3′ st Piccini (VS), 12′ st Poggini (VS)

CLASSIFICA
Trasimeno 51
Pontevalleceppi 45
Ellera 45
Casa del Diavolo 40
Agello 38
Pontevecchio 33
Pietralunghese 31
Pievese 31
Marra San Feliciano 30
Montone 28
Tavernelle 28
Virtus Sangiustino 27
San Marco Juventina 27
Pianello 24
San Lorenzo Lerchi 23
Mdl Sansecondo 22

16423189_583071078551692_1934158397725217460_o

Bookmark the permalink.

Vecchi commenti

  1. tifoso giallorosso

    è chiedere troppo giocare sempre come il secondo tempo ? ……….

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>