Pari stretto a Lerchi

S.Lorenzo Lerchi – Virtus Sangiustino 1-1
S.Lorenzo Lerchi: Fiorucci, Pescari, Pierucci, Marini, Galizi, Cantalamessa, Shuaipi (1st Martinelli), Bianchi, Biccheri (8st Cuccolini I.), Renghi, Ceppodomo. A Disp: Grasselli, Mazzoni L, Rubechi, Vinciguerra, Pasqui. All: Stefano Crispoltoni
Virtus Sangiustino: Matteaggi C, Ruggeri, Mancini M (25st Bruschi), Tomassini, Baldi, Mencagli (40st Ricci), Procelli, Bartolo, Piccini, Belloni (32st Sanchez), Poggini. A Disp: Mancini E, Conti, Consorte, Regi. All: Valerio Bendini
Arbitro: Jacopo Vagnetti di PG (Luca Vinti e Giovanni Loffredo di PG)
Reti: 4st Piccini (VS), 20st Ceppodomo (SL)
Note: Spettatori 100 circa, Recupero pt 3 – st 5, Angoli 2-10, Ammoniti Galizi, Shuaipi, Marini (SL), Bartolo, Mencagli, Procelli, Tomassini (VS)
Lerchi: Esce un pari alla fine in questo derby, un punto per uno che in questa fase del torneo aggiusta poco le classifiche delle due squadre, serve solo per far muovere la classifica. La Virtus ha fatto sempre la partita soffrendo solo un quarto d’ora dopo il vantaggio e da questa partita avrebbe meritato di più. Diverse la azioni da raccontare in questa partita che daranno anche un senso al mio racconto iniziale. Dopo 4 minuti Procelli dalla sinistra mette al centro un cross alto su cui esce Fiorucci ma non trattiene e capitan Belloni non riesce a concludere. Al 17 minuto, ancora Procelli dalla sinistra, cross sul secondo palo e Ruggeri di testa solo davanti a Fiorucci non inquadra la porta. Un minuto dopo, Ceppodomo fa una bella giocata in area, poi serve Bianchi, conclusione a botta sicura respinta dal corpo di Tomassini in calcio d’angolo sul quale angolo, la difesa virtussina respinge e Belloni e Poggini se ne vanno in contropiede con Belloni che serve Poggini sulla corsa il quale invece di provare la conclusione cerca di chiudere il triangolo permettendo il recupero di Pescari. Al minuto 23, ancora su calcio d’angolo Procelli mette al centro, svetta Belloni di poco alto. Un minuto dopo ancora Belloni raccoglie una respinta di Galizi sull’ennesimo cross di Procelli, ma mette ancora alto. Al 27 episodio discutibile: palla in profondità per Piccini che si ostacola con Galizi e poi gli sfugge, il difensore commette fallo su di lui quando l’attaccante stava involarsi verso la porta, solo giallo per il difensore. Alla mezz’ora è la volta di Bartolo, su punizione, ma la su conclusione viene messa in corner da Fiorucci. Al minuto 34 ancora un corner, Fiorucci chiama palla, ma si ostacola con un compagno, palla sui piedi di Baldi che prova la conclusione, ribattuta in corner da Pierucci. Un minuto dopo buona opportunità per Poggini che non riesce a trovare il tempo per concludere in area e poi spinto alle spalle commette fallo su Fiorucci. Ma è ancora Virtus, Belloni controlla bene palla in area, conclusione in diagonale, respinge Fiorucci l’azione continua ed il cross di Ruggeri viene respinto con un braccio in area da Bianchi in calcio d’angolo. Si rivedono i locali ancora con Ceppodomo (il migliore dei suoi) che s’inserisce in area e conclude con Matteaggi che non rischia la presa e mette in corner. Nel finale di tempo ancora due episodi, prima la conclusione da buona posizione di Mencagli di sinistro ma palla fuori e poi in pieno recupero c’è un fallo di Shuaipi ai danni di Procelli da giallo, sarebbe stato il secondo in pochi minuti, ma l’arbitro lascia correre. Un primo tempo che ha riempito la cronaca ma parecchio, solo da una parte. Nella ripresa, Crispoltoni mette dentro Martinelli per Shuaipi e questa porta subito buoni frutti; cross dalla destra, Ceppodomo ci prova di testa, blocca Matteaggi. Passa un minuto è la Virtus passa in vantaggio; ennesimo cross dalla sinistra di Procelli, testa di Piccini, Fiorucci battuto e Galizi respinge quando la palla era già entrata; protestano i locali, non tanto per il gol non gol apparso netto quanto forse per un appoggio di Piccini sulle spalle di Pierucci. La Virtus prova a chiudere la partita: Bartolo mette in verticale per Belloni che invece di calciare di prima intenzione si porta palla in una zona di campo ghiacciata e perde l’equilibrio permettendo la rimonta di Galizi. Un minuti dopo ci prova Bianchi dal limite, conclusione deviata da Procelli e per poco la palla non s’infila alle spalle di Matteaggi. Passano due minuti e il Lerchi pareggia; Ceppodomo conquista palla poco dopo la metà campo, supera Baldi e poi incontrastato conclude dai 30 metri con palla che sorprende Matteaggi e lo supera. La Virtus ha quel punto si riprende il campo, conclusione a botta sicura di Bartolo e Ceppodomo devia con il corpo in calcio d’angolo. Bartolo con palle in verticale mette sempre alle corde la difesa del Lerchi che rimedia sempre come può. Nel finale i giallo-rossi provano a vincere in tutte le maniere: 44 Piccini apre per Poggini spostato a sinistra, conclusione e Fiorucci riesce a parare in due tempi. Nel recupero ancora una verticalizzazione per Bruschi questa volta, conclusione e Fiorucci non riesce a bloccare con palla che gli sfugge e poi rimedia mettendola in calcio d’angolo. Ci prova fino alla fine la Virtus ha vincere la gara senza riuscirci, tre punti che sarebbero stati meritati. Ora la sosta per ripartire 8 gennaio nella delicata trasferta di Castiglion del Lago contro la Trasimeno.

PROMOZIONE – GIRONE A
15° GIORNATA
Domenica 18 dicembre, ore 14,30
Casa del Diavolo-Mdl/San Secondo 0-0
Ellera-Agello 1-0
28′ pt Tranchitella
Montone-Marra San Feliciano 1-1
30′ pt Bartoccini (Ma), 46′ pt Farruku (Mo)
Pievese-Pontevecchio 0-0
Pietralunghese- Pontevalleceppi 1-3
14′ pt e 30′ st Urbanelli (Po), 28′ pt Piazza (Po), 45′ pt Vispi (Pi)
San Lorenzo Lerchi-V. Sangiustino 1-1
6′ st Piccini (VS), 21′ st Ceppodomo (L)
San Marco Juventina-Trasimeno 0-1
10′ st rig. Vazzana
Tavernelle-Pianello 0-0

CLASSIFICA 
Ellera 36
Trasimeno 33
Pontevalleceppi 28
Casa del Diavolo 24
Agello 23
Pievese 22
Pontevecchio 21
Montone 19
Virtus Sangiustino 19
Pietralunghese 18
Marra San Feliciano 18
San Marco Juventina 17
San Lorenzo Lerchi 16
Mdl Sansecondo 14
Pianello 12
Tavernelle 11

12045588_405118186346983_104139949109393712_o

Bookmark the permalink.

Vecchi commenti

  1. tifoso giallorosso

    Sarebbero utilissimi fare allenamenti specifici per centrare la porta (avversaria),…suggerisco mettere nella porta grande una piccolissima e allenarsi a centrarla (quella piccola) non si può gettare all’ortiche decine di occasioni “CLAMOROSE” come a Lerchi ….ma !.!.!.! in generale in tutte le gare .La sosta cade a fagiolo ,orsù dunque mettiamoci a fare allenamenti specifici per risolvere il problema .No per fare l’allenatore ,ma…non si può vedere .

Rispondi a tifoso giallorosso Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>